Cosa si dice e cosa si fà dalla penna del nostro direttore

Editoriale

di Carolina Benaglio - 04.12.2012

Carissimi...
Che dire, sono in debito con tutti voi, dato il lungo silenzio che è intercorso tra l’ultimo mio editoriale e questo. Non ci sono scuse, ma purtroppo è accaduto e quello posso fare ora non è piangere sul latte versato, ma rimediare ed evitare che accada di nuovo in futuro!

Detto questo, facciamo un po’ il punto di questo anno che volge al termine.

Per noi di FulminArte, il 2012 è stato un anno veramente ricco di eventi che, a dire il vero, è iniziato a dicembre del 2011 con la partecipazione ai mercatini di Natale insieme al Gruppo Giovani ed è continuato con la realizzazione del toccante e coinvolgente Presepe vivente “Innanzi al Recito”, coreografato e diretto da Melissa Valtulini e con la straordinaria partecipazione di AmbraMarie e del suo chitarrista Hristo. Il 2012 è continuato con varie attività: mostre personali e collettive organizzate in diverse strutture e locali, sia del nostro paese che fuori; corsi di fotografia e Photoshop presso il Comune di Capralba grazie all’impegno del nostro capo-fotografo Riccardo dall’Amico; collaborazioni varie con enti e associazioni non solo di Calvenzano, fino ad arrivare ad Aprile con l’inaugurazione della Meloneria, locale davvero molto carino che produce un gelato assai delizioso e che abbiamo fatto diventare un po’ nostro! A Maggio ci sono stati due degli eventi più importanti cui abbiamo partecipato: “Treviglio Poesia” con “Guerriglia Poetica”, grazie al magistrale lavoro di Melissa e dei suoi ragazzi che, divisi in due plotoni, si sono fronteggiati a colpi di versi per le vie del centro di Treviglio. Questo evento ha visto anche la partecipazione della stessa Melissa e di Alessia Gusmini in una performance a due davvero interessante. I nostri fotografi hanno anche documentato il tutto, ottimamente coordinati da Daniele Ferla. In occasione della nostra sagra, La 1^ di Maggio, abbiamo invece organizzato, in collaborazione con il Rouge Café, il 2° Concorso "Maggio Fulminato”, dal titolo “Bicchiere e Bottiglia” e vinto dalla pittrice Sara Barone. Un progetto particolarmente interessante è stato poi svolto in collaborazione con il Comune di Capralba e molto ben coordinato da Alessia Gusmini: nei mesi di aprile e maggio, con i ragazzi della scuola secondaria di primo grado è stato realizzato un murale per abbellire la facciata della scuola, riservando alla festa di fine anno anche la sua inaugurazione. La stagione si é conclusa con il mitico “Block Party” del 16 giugno presso il nostro oratorio: qui i nostri ballerini si sono superati danzando a piedi nudi sulla pavimentazione infuocata e sotto un solleone cocente! Ma ne è valsa la pena e il contest successivo, che ha visto la presenza di due giudici professionisti e di un vero dj, ha fatto da cornice anche alla raccolta fondi per gli amici dell’Emilia, dimostrando che i giovani si sanno impegnare anche per il bene altrui e per chi soffre.

Con luglio, FulminArte è andata in vacanza e ora, sebbene sia ferma con l’organizzazione degli eventi, è impegnata in un lavoro di riorganizzazione per fare del 2013 un anno particolare. Sì, perché abbiamo bisogno di capire cosa possiamo fare di davvero interessante per i nostri giovani artisti e necessitiamo anche dei suggerimenti da parte loro e di una maggiore partecipazione: per questo, niente più pappa pronta il prossimo anno, ma un lavoro di crescita da fare insieme che dovrà servire a raggiungere un obiettivo prestabilito e condiviso. A gennaio ci faremo risentire e penso che un primo appuntamento sarà la riunione con tutti i soci, al fine di fare un po’ il punto e costruire insieme il futuro dell’associazione.

Per ora mi fermo qui e non vi svelo nient’altro, così magari imparerete anche a seguirci un po’ di più sia su FB e ora anche su Twitter!!! Colgo l’occasione per augurare a tutti Buone Feste e un meraviglioso 2013 e per ringraziare tutti i ragazzi del direttivo che mi aiutano con grande entusiasmo e impegno, tutti i giovani artisti che lavorano con noi per rendere FulminArte un punto di riferimento sul territorio e quelle istituzioni che ci hanno dato fiducia e che hanno visto nel lavoro dei giovani, artisti e non, l’unica speranza per un futuro migliore.

Con affetto, la vostra Presy.

Archivio